Comune di Laerru

AVVISO IMU TERRENI AGRICOLI

Pubblicata il 27/01/2015
Dal 27/01/2015 al 11/02/2015

SI AVVISANO I PROPRIETARI DEI TERRENI AGRICOLI, ANCHE SE INCOLTI, SITUATI NEL TERRITORIO COMUNALE DI LAERRU, CHE, PER EFFETTO DI QUANTO STABILITO DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI CON IL DECRETO LEGGE N. 4 DEL 24 GENNAIO 2015, E' DIVENUTO OBBLIGATORIO IL VERSAMENTO DELL'IMU, A PARTIRE DALLA ANNUALITA' 2014.
LE SOMME DOVUTE PER L'ANNO 2014 DOVRANNO ESSERE VERSATE IN UNICA SOLUZIONE ENTRO IL PROSSIMO 10 FEBBRAIO 2015
L'ALIQUOTA ATTUALMENTE VIGENTE PER IL COMUNE DI LAERRU E' PARI AL 7.6 PER MILLE.
L'IMPOSTA DEVE ESSERE VERSATA IN AUTOLIQUIDAZIONE TRAMITE MODELLO F24, COME AVVIENE PER GLI ALTRI IMMOBILI.
IL CODICE TRIBUTO E' 3914, IL CODICE COMUNE E' E401.
PER QUANTO RIGUARDA IL CALCOLO DELL'IMPOSTA:
Per i terreni agricoli, il valore è costituito da quello ottenuto applicando all'ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio dell'anno di imposizione, rivalutato del 25 per cento ai sensi dell'articolo 3, comma 51, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, un moltiplicatore pari a 135.
 Per i terreni agricoli, nonché per quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola il moltiplicatore è pari a 75.
 I terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali di cui all'articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, e successive modificazioni, iscritti nella previdenza agricola, purché dai medesimi condotti, sono soggetti all'imposta limitatamente alla parte di valore eccedente euro 6.000 e con le seguenti riduzioni:
a)    del 70 per cento dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente i predetti euro 6.000 e fino a euro 15.500;
b)    del 50 per cento dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente euro 15.500 e fino a euro 25.500;
c)    del 25 per cento dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente euro 25.500 e fino a euro 32.000.
Non è dovuta l’imposta per i terreni a immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile.
Nel caso in cui il coltivatore diretto o IAP, iscritto nella previdenza agricola, possiede e conduce più terreni, le riduzioni vanno calcolate proporzionalmente al valore dei terreni posseduti nei vari comuni, rapportate al periodo dell'anno in cui sussistono le condizioni richieste dalla norma nonchè alla quota di possesso.
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato d281114-imu-terreni.pdf 6.61 MB

Facebook Google+ Twitter